Trattamenti antitarlo, restauro e disinfestazioni in Puglia, Basilicata, Calabria, Abruzzo

Tarli: da dove arrivano e come eliminarli

Fori di piccola misura sul tuo mobile in legno, sul tuo prezioso arredo. Questi sono i segni evidenti che il tuo pezzo di arredamento in legno è attaccato dai tarli! Puoi scegliere se provare a combatterli con rimedi naturali o affidarti a professionisti specializzati ed esperi per vere disinfestazioni ambientali. A te la scelta !

Sappiate solo che non sarà facile sconfiggerli a prescindere dalle tecniche che utilizzerete, dai centinaia consigli trovati su internet o dalle decine di prodotti chimici utilizzati. Eliminarli definitivamente, senza peggiorare la situazione non è facile. Statisticamente chi prova da solo, senza l'opportuna esperienza e conoscenza del tarlo, rischia di amplificare il problema su altri mobili o addirittura di rovinare lo stesso mobile con prodotti aggressivi. Siamo intervenuti in situazioni in Calabria (provincia di Cosenza e Catanzaro) dove la situazione era catastrofica perchè i clienti avevano provato, inizialmente alcuni rimedi della "nonna", facendo letteralmente "scappare" i tarli da un mobile nel quale avevano nidificato, ma attaccandone un'altro nella stanza vicina !!! Sembrava di essere nel film ghostbuster.
Il tarlo ama nutrirsi di legno sopratutto quello dei mobili antichi. Attaccherà armadi, tavoli in legno, cassettiere, pianoforti senza nessuna distinzione. Abiteranno i tuoi mobili in legno. I tarli cresceranno al loro interno aumentando il numero di gallerie e di fori.

Le due specie di tarli più comuni sono quelli degli anobidi che attaccano prevalentemente mobili antichi di antiquariato come sedie, tavoli, armadi, cassettiere, pianforti tutti ovviamente in legno e poi ci sono i cerambicidi che attaccano principalmente le travi in legno dei soffitti.

Il periodo in cui si "attivano" è nel periodo dell'accoppiamento e cioè nei mesi di maggio e giugno. 
Bastano poche settimane per avere un mobile invaso da tarli e decine di gallerie e buchi e fori.
Sottovalutare i danni che una colonia di tarli può creare non solo al mobile attaccato, ma all'intera abitazione è molto periocoloso. Se i tarli hanno attaccato le travi di un soffitto o il parquet, allora, lasciate perdere i rimedi della nonna o del ferramenta e non perdete altro tempo.

E' necesario interevenire con macchine al microonde con macchine specializzate.in tutta l'abitazione per evitare che il fenomeno possa ricomparire dopo qualche mese. é necessario avere la certezza che l'evento è stato definitivamente debellato!

Michelangelo Randolfi è in grado di intervenire in maniera precisa, risolvendo tutti i problemi legati ai tarli ed al legno sia in Puglia e Basilicata oltre che in Calabria, Campania, Molise, Abruzzo e Lazio.
Contattateci senza alcun impegno per capire come risolvere rapidamente i vostri problemi con i tarli !

Autore / Fonte: Michelangelo Randolfi

A differenza dei metodi classici di disinfestazione, MISYA sfrutta la rapidità dell'effetto della termalizzazione delle microonde per portare i parassiti del legno, della carta e della stoffa oltre la loro temperatura letale assicurando l'eliminazione di ogni loro stadio vitale (uova, larve, insetti).

L'energia elettromagnetica interagisce in modo selettivo con gli organismi infestanti e questo assicura la mortalità dell'infestante qualunque sia il suo stadio vitale;


Operiamo su tutto il territorio nazionale ma in particolare in Puglia (Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto), Basilicata, Calabria e Abruzzo

  Michelangelo Randolfi - tel/fax. 0808986099 - cell. 3383800207 - s.p. 231 km 32.200 - 70033 Corato (Bari - Italia) - P.IVA 05911200722